Sulle sponde del Lago d’Iseo il più grande serpente del mondo?

Anaconda-415x217

Sulle sponde del Lago d’Iseo il più grande serpente del mondo? E’ una bufala

E’ una notizia rilanciata dapprima da ilnotiziario24.com, prima di essere ripresa da La Nozione (sito che – basterebbe leggere il disclaimer – si propone come sito satirico: peccato che in molti casi il confine tra disinformazione e satira sia davvero labile).

Secondo quanto riportato da questi siti, all’interno del Lago d’Iseo (in Lombardia), sarebbe stato ritrovato un serpente del peso di 270 kg e di circa 38 metri di lunghezza: a tutti gli effetti il più grande serpente mai esistito sulla terra. A corredo della notizia (in cui è possibile leggere una dichiarazione di uno dei testimoni oculari, rilasciata ad una non ben precisata TV locale: “Tutti noi eravamo sicuri che in fondo a quelle acque ci fosse un animale di enormi dimensioni, i versi erano assordanti e tremavamo dalla paura, ma non ci saremmo mai aspettati di trovare il serpente più grande al mondo!”), la foto del serpente.

Già ad occhio è possibile notare come si tratti di un fotomontaggio, nemmeno fatto un granché bene: facendo quindi una ricerca su Google Immagini usando la foto in questione, noteremo come la foto è usata principalmente da diversi video di YouTube per cercare di attirare utenti. Una sorta di click baiting in salsa YouTube.

In molti casi, i video parlano di presunti serpenti di enormi dimensioni, in altri l’immagine viene usata solo per catturare l’attenzione dello spettatore, poi portato alla realtà dei fatti: non esiste nessun serpente così grande.

Per capire che si tratta di una bufala (o di uno scherzo, come meglio preferite) sarebbe bastato fare una ricerca su Google Immagini (vedendo così come l’immagine sia stata usata anche da altre realtà che non parlano di questa presunta notizia) o, ancor più semplicemente, sarebbe bastato leggere il disclaimer del sito (che evidenzia come si trattasse di un sito di stamp satirico): invece decine di migliaia di persone hanno condiviso l’articolo, facendo ancora una volta la figura degli utonti.

http://www.newnotizie.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *